Milano, 05 dicembre 2017 –

“Vacanze romane”

In un periodo in cui la socialità si sviluppa solo su piattaforme digitali e la presenza sui social media ha sostituito l’incontro reale, Luca Remigio riscopre la magia aggregante delle piazze italiane e ne reinterpreta i canoni estetici, distaccandosi dalla rigidità classica e dando vita ad una piazza surreale, i cui elementi dominanti trovano ispirazione nelle opere visionarie di grandi artisti contemporanei.

Così, la grande fontana centrale rimanda a “I bagni misteriosi” di Giorgio De Chirico, mentre l’imponente colonnato semicircolare trae spunto dall’iconografia e dalle forme espresse da Alessandro Mendini in un suo celebre dipinto del 1986 e da Aldo Rossi nel singolare “Teatro del mondo”.

Un’installazione architettonica audace ma, soprattutto, un luogo di incontro moderno per rappresentare l’identità e lo stile di vita italiano, in un susseguirsi di immagini ed emozioni proprio come in Vacanze Romane, a bordo di una Vespa anni ’50, con Gregory Peck e Audrey Hepburn.”